Presso i locali del “Juana Romani” la 28a mostra – Premiati i migliori presepi

Paolo Santapace si è aggiudicato il premio della giuria popolare più quello degli esperti. Menzioni particolari a Marco Fiorelli e Rosanna Meola.

Premiati domenica 14 gennaio nel corso di una breve cerimonia i migliori presepi e consegnati gli attestati a tutti partecipanti che hanno dato vita alla 28a Mostra 2017.

Giorgio D’Urso, responsabile del comitato “Discesa della Befana” che cura da sempre l’evento che per il secondo anno consecutivo è stato ospitato presso il Polo Espositivo “Juana Romani” di via Luigi Novelli, ha proceduto alla consegna dei premi. Nel corso di questa edizione i visitatori sono stati numerosi, ma forse non sapendo di votare, al termine della raccolta delle preferenze i votanti sono risultati 559

A fare incetta di premi è stato Paolo Santapace, il quale con il suo artistico e impegnativo lavoro girevole, identificato con il numero 20, ha vinto sia il premio della giuria popolare messo in palio dalla ferramenta di Giancarlo Zaccagnini, sia quello della giuria degli esperti, offerto dalla gioielleria Chiominto, raffigurante una minuscola Natività. Menzioni particolari sono andati a Marco Fiorelli, in mostra con il suo lavoro numerato 19, e alla signora Rosanna Meola con il presepe identificato con il numero 5. A questi tre artisti sono andati i favori delle due giurie, ma ci piace segnalare anche i nomi degli altri artisti che hanno reso possibile l’allestimento della mostra.

Paolo Santapace 1° classificato

E sono: Giancarlo Bastianelli, Centro diurno RM6, I.C. Velletri Nord-Plesso Tevola, classe 1a, Le Creazioni di Antonella e Angela,Enzo Mariani, Alberto Masia, Franco Passeri, Pasticceria “Le Palme”, Daniele Petrella e Angelo Salvatori. Una novità è stata data al pubblico da Giorgio D’Urso, il quale ha reso noto che dalla prossima edizione 2018 la 29a Mostra sarà inaugurata l’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, e la chiusura avverrà con le premiazioni il pomeriggio delle 6 gennaio, festa dell’Epifania di Nostro Signore. Il cambiamento d’inizio dell’esposizione darà la possibilità soprattutto ai plessi scolastici di consentire ai propri alunni di visitare l’importate mostra.
Spartaco Lamberti

Please follow and like us:
0
20