Elezioni Comunali 10 giugno 2018 – Il candidato Emanuela Barbuto per la lista civica Cuoritaliani si presenta ai lettori

Emanuela Barbuto, di professione consulente assicurativo è una delle tante “velletrane” DOC che compongono la lista civica di Cuoritaliani, che scenderà in lizza alle prossime Elezioni Amministrative del 10 Giugno a supporto del candidato a sindaco Giorgio Greci. Emanuela Barbuto ha raccolto la nostra richiesta di comparire sulle colonne del nostro giornale non solo per farsi conoscere meglio dall’elettorato veliterno, ma soprattutto per illustrare al meglio alcune sue idee, che se verranno messe in pratica dalla futura amministrazione – e su questo c’è già l’appoggio incondizionato del nostro candidato a sindaco – si potranno realizzare dei bei progetti soprattutto a favore delle donne, dei bambini, dei giovani e di alcune categorie protette. Ad Emanuela abbiamo voluto rivolgere prima di tutto una domanda di routine.

Perché ha deciso di scendere in campo e perché con Cuoritaliani?
Permettetemi di rispondere prima perché ho scelto Cuoritaliani. Il perché è facile, è una lista civica e non un comitato e ci da la possibilità di sentirci persone e non dei “numeri”. Cuoritaliani all’interno del Lazio lavora molto bene, magari un po’ lentamente ma bene, ed in più il nostro è un gruppo di vecchia data che ha deciso di lavorare  all’unisono per il bene della nostra città sostenendoci l’un l’altro. Il nostro gruppo non si è collocato in nessun partito politico, proprio perché non c’era una collocazione politica particolare che ci soddisfacesse. Ho deciso di scendere in campo perché da anni mi occupo già di sociale e delle loro problematiche annesse, quindi ho deciso di farlo più direttamente sfruttando tutto il volontariato di questi anni e soprattutto le conoscenze “tecniche” che ho acquisito presso i vari sportelli della Capitale e di tutto il territorio dei Castelli.

Vuole approfondire meglio questi concetti e soprattutto i progetti su cui già sta lavorando?
Come già accennato sono ormai alcuni anni che mi occupo di volontariato in vari campi del sociale, vivendo in prima persona i drammi di diversi giovani e meno giovani alle prese con droga, malattie alimentari, violenze fisiche e psicologiche. Proprio perché alcune vissute sulla mia pelle, mi è venuto facile aiutare e dedicarmi agli altri, quasi naturale. Mi sono messa a loro disposizione cercando di trovare la migliore soluzione per loro, perché il più delle volte si ignorano che esistono Enti e Sportelli ad hoc per avere aiuti immediati o valide informazioni per approntare dei validi progetti. Sportelli che esistono in Europa, in Italia, a Roma e magari anche nei Castelli, ma a Velletri latitano, anzi non esistono, o se esistono non ci sono persone qualificate a dirigerli o lavorarci. Perché invece di andare sempre sballottati di qua e di là non crearli anche nel nostro Comune? E parliamo di Voucher di Sostegno per le donne lavoratrici, Sportello Informativo per aiutare i giovani all’accesso al Credito, Star Up, Imprenditoria Giovanile sia maschile che femminile e Asili comunali, dove si può e si deve intervenire per rivedere i parametri delle graduatorie a favore delle donne lavoratrici “nostrane” e soprattutto creare dei Centri Antiviolenza con personale qualificato, per essere di aiuto e supporto a chi si rivolge loro perché vittima di violenze o bullismo. A questo proposito il 10 maggio ultimo scorso, alla Conferenza Stato-Regioni è stato presentato un piano per le Pari Opportunità di venti milioni di euro, per rinforzare o creare centri antiviolenza, case rifugio e d’accoglienza. Per il Lazio è stato stanziato circa un 1.400.000 euro; una grossa cifra di cui anche Velletri potrebbe disporre. Di pari passo, anzi due mesi prima e precisamente l’8 marzo è stato presentato un Protocollo Operativo, che riguarda la violenza sulle donne e sui bambini facilitando l’accesso alla tutela che prevede un tavolo di coordinamento di cui fanno parte integrante la ASL RM6, il Tribunale di Velletri e la Regione Lazio e quindi proprio la nostra città potrebbe esserne il fulcro. 

Questi sono alcuni degli input, che ho voluto inserire nel programma della lista civica Cuoritaliani a sostegno del candidato a sindaco Giorgio Greci, che si è trovato in pieno accordo con le nostre idee e su cui stiamo già lavorando per renderli possibili e reali. Il nostro desiderio nonché tentativo è di cercare di aprire una nuova frontiera per la gestione amministrativa andando ad ottimizzare le risorse esistenti.
carbor

Please follow and like us: