VELLETRI. Aggredito dal suo rottweiler anziano ridotto in fin di vita

Il 70enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ ospedale dei Castelli dove gli sono stati prestati i primi soccorsi

La scorsa settimana, nei dintorni di via degli Oleandri, zona Velletri nord, un anziano signore dell’età di 70 anni è stato violentemente aggredito dal suo rottweiler, si suppone, a causa di un improvviso attacco di gelosia per un cucciolo appena portato nell’abitazione. Terribile la furia animale che ha travolto il pover’uomo, che ha subìto lacerazioni e morso su gran parte del corpo e del viso: braccia, petto e viso erano ridotti in uno stato così preoccupante che la famiglia dell’anziano ha dovuto chiamare il 118, i Carabinieri e i veterinari. Quest’ultimi hanno dovuto lottare duramente con l’animale prima di poterlo sedare e bloccare, poiché aggressivamente bloccava l’entrata ai soccorsi. La vittima è stata portata al Pronto Soccorso dell’Ospedale dei Castelli, ove è stato medicato. Sconforto e preoccupazione hanno assalito i parenti del poveretto che, pur ricevendo i primi soccorsi, stentava a migliorare a causa delle infezioni derivanti dai morsi e graffi del cane. Soltanto poi i medici hanno scoperto che già tempo prima l’anziano aveva ricevuto altri morsi, ma non si sa se dallo stesso animale. Intanto, i veterinari hanno portato alla luce che il rottweiler era privo di microchip e iscrizione all’anagrafe canina, denunciando per una multa di 300 euro la famiglia proprietaria, la quale ha poi espresso la richiesta al Comune di non riappropriarsi più del cane.

A.L.R.

Please follow and like us:
1