Anzio. Tratta in salvo grazie all’intervento di un maresciallo dei Carabinieri

Stabilimento balneare di Rivazzurra, donna 50enne di Velletri rischia di morire trascinata dalla corrente

L’eroico intervento del maresciallo dei carabinieri Danilo Beti, in forza ai NAS di Latina, ha tratto in salvo una donna di Velletri da un probabile annegamento. Sabato mattina ad Anzio, presso il noto stabilimento balneare di Rivazzurra, la 50enne veliterna ha rischiato di morire trascinata dalla corrente. La bagnante, stremata ed in evidente stato di difficoltà, ha gridato aiuto cercando di attirare l’attenzione di chi si trovava in spiaggia. Il carabiniere, il quale si trovava a trascorrere una tranquilla giornata di sole con il figlio nella cittadina anziate, sentite le grida si tuffa immediatamente e fatte alcune bracciate raggiunge la malcapitata, portandola in salvo vicino ad una boa e lì, allertati i soccorsi, entrambi venivano portati a riva. Il maresciallo Beti, forse per lo sforzo esercitato, accusava un malore prontamente soccorso dai sanitari del 118. La notizia ha raggiunto il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, la quale ha espresso la sua vicinanza al milite tramite la propria pagina Facebook: “Forza Danilo, recupera in fretta e ritrova le energie anche grazie al calore di tutti noi. Hai salvato una vita, sei un eroe e quegli Alamari davvero li hai cuciti sulla pelle perché non si potrebbe spiegare altrimenti la forza e il tuo infinito coraggio”.

Sisto Lucio de Simone

Please follow and like us:
1