Lariano.La minoranza propone e verifica, la maggioranza si trincera dietro il voto degli alzapalette

Hanno infatti approvato il piano di assestamento tra mille interrogativi e dubbi: quanti altri debiti nascosti ci sono? Dobbiamo anche a Velletri quanti soldi? Perché il sindaco Caliciotti, a cui sono arrivate lettere di sollecito da parte del suo compagno di partito di  Velletri, non dice la verità ? 

Continua a mentire sui debiti pregressi, non vuole commissioni di indagine, ma assolda senza definirne il compenso, nuovi avvocati per “nuove strategie “. Persevera nel tenere nascosti nei cassetti importanti documenti, accusando ingiustamente gli uffici comunali. Intanto noi larianesi paghiamo altri debiti, altre spese ed altri compensi di professionisti per perdere le cause. Una domanda sorta spontanea: la maggioranza Caliciottiana avrà letto il DUP (Documento Unico di Programmazione) portato ieri in consiglio? Si è resa conto che per “ errore”  il sindaco ha fatto votare un copia ed incolla del 2016? Gli alzapalette consiglieri di maggioranza, avranno letto il DUP? Perché sono rimasti silenti, nonostante i nostri interventi e dimostravano le evidenti anomalie? Noi abbiamo portato alla luce molte ombre, soprattutto a livello urbanistico e di servizi. Solo per citarne alcune: abbiamo opere pubbliche bloccate da anni, vedere parcheggio di Via Tevere dal 2014, Scuola Via Tevere dal 2016, Palestra dal 2014 ed i nostri ragazzi privati di un posto idonea dove praticare attività sportive. Dopo ben 7 anni, non sono più credibili, è decaduto anche l’alibi che la colpa sia delle precedenti amministrazioni, la precedente sono loro!! Cosa ancora più grave, noi proponiamo in consiglio comunale importanti questioni per la collettività, tutta la maggioranza prima approva le nostre proposte e le nostre mozioni in consiglio comunale ma poi, come sommessamente dice il sindaco, non le rispettano ed infatti nel copia ed incolla del Documento Unico di Programmazione per gli anni 2020/22, nessun accenno a quanto di buono la minoranza ha fatto approvare in consiglio comunale. La maggioranza si riempie la bocca parlando dell’istituzione del registro tumori ma non lo programma! Si riempie la bocca della salvaguardia dell’ambiente ma poi delll’ultima mozione votata all’unanimità, la challange free plastic,  neanche l’ombra! Come non viene programmato nulla per lo sgambamento cani, nulla per la ricognizione dell’eternit sul nostro territorio, nulla sulla rimodulazione della mensa! Nel documento unico di programmazione hanno votato la realizzazione (??) della palestra di via Tevere, il rifacimento (di nuovo?) di Piazzale Luigi Brass!! Opere dubbie o rimaste incompiute. Incompenze o superficialità? Entrambi grave ed inaccettabile soprattutto per quanto riguarda i giovani in maggioranza, mai incisivi e per nulla prepatati. 

Per il futuro hanno previsto e votato: 
Zero programmazione per sviluppo economico, zero in commercio ed in attività produttive. Zero in cultura e politiche giovanili. Zero investimenti per la grave crisi economica e sociale che investe Lariano da anni. 
Quale futuro del nostro paese possiamo prevedere con soldi pubblici dilapidati in contenziosi legali ed in opere incompiute? 
Ma si sono resi conto cosa hanno votato?
Noi proseguiamo nel fare opposizione e propisizione a testa alta, nel rispetto del mandato conferitoci dai cittadini di Lariano. 

I consiglieri comunali di opposizione: 
Dott. Gianluca Casagrande Raffi. 
Dott.ssa Ilaria Neri 
Dott. Enrico Romaggioli 
Prof.ssa Sabrina Verri 
Dott. Francesco Montecuollo 
Dott.ssa Tiziana Cafarotti 

Please follow and like us:
1