Marta Bastianelli si conferma la ciclista italiana più competitiva

Al campionato italiano che si è svolto in terra d’Abbruzzo, Marta Bastianelli si conferma la ciclista italiana più competitiva a livello internazionale. Dopo aver vinto il campionato Europeo erano giunte una lunga serie di vittorie, che la avevano portata a conquistare sette prestigiose gare internazionali tra cui anche il Giro delle Fiandre e numerosi piazzamenti. Dopo aver conquistato il titolo mondiale nel 2007 a Stoccarda, il campionato Europeo lo scorso anno, mancava appunto il titolo italiano su strada che come era nelle previsioni è giunto anche se già in passato la campionessa Larianese aveva già vestito la maglia tricolore nella categoria degli allievi e in alcune gare su pista. Già nel 2012 era salita sul podio conquistando la medaglia di bronzo ma la nostra campionessa non aveva mai perso la speranza e finalmente si è presentata l’occasione. Una opportunità che non poteva perdere visto che quest’anno il campionato italiano si disputava praticamente in casa, in Abruzzo regione di adozione (la campionessa è sposata con un ex professionista Roberto De Patre che è diventato anche il suo manager n.d.r.) tra le località di Notaresco e Castellalto su strade che Marta Bastianelli conosce molto bene visto che vive proprio in una piccola frazione situata lungo il percorso che nei fatti rispettava le sue caratteristiche. Nonostante ciò non aveva tutti i favori del pronostico visto che a causa di una tendinite non aveva potuto partecipare al giro d’Italia e tre componenti della sua squadra, le Fiamme Azzurre, tornavano in gara dopo mesi di fermo per infortuni. Sul circuito quindi la presenza di tanti tifosi del luogo che ormai l’hanno adottata ma anche un numeroso gruppo di sostenitori provenienti da Lariano.

La gara si disputava su un circuito di 139 chilometri da ripetersi otto volte. Dopo quaranta chilometri la prima fuga, a provarci è Franca Pattaro che però verrà ripresa dopo quindici chilometri, al quinto giro parte una fuga con sette atlete che riescono a raggiungere un vantaggio di quasi cinque minuti. A questo punto il gruppo delle Fiamme Azzurre si mette in testa alla corsa e riesce a dimezzare il vantaggio delle fuggitive. Intanto nel muro della Cappelletta che aveva pendenze che raggiungevano il 16% se ne va la giovane Alessia Vigilia che prende un vantaggio di circa 40 secondi che porterà fino a sei chilometri dall’arrivo quando verrà raggiunta dal gruppo. Nella dura salita finale tre atlete Erica Magnaldi, Soraya Paladin ed Elisa Longo Borghini riescono a scollinare con qualche secondo di vantaggio. Ma non finiva qui il gruppo composto da una quindicina di atlete guidato dalla compagna di squadra di Marta Bastianelli, Tatiana Guderzo riusciva a chiudere il buco quando mancavano due chilometri all’arrivo. Vano il tentativo delle Fiamme oro che tentavano di portare alla vittoria Elisa Balsamo che si doveva arrendere alla rimonta della campionessa Europea che tagliava il traguardo a mani alzate mentre al terzo posto si piazzava Ilaria Sanguineti.
Immensa la gioia dei tanti tifosi presenti all’arrivo che finalmente avevano potuto vedere la pantera gioire per una maglia lungamente cercata e che per varie vicissitudini le era sempre sfuggita. Parole di stima per l’impresa della atleta Larianese sono giunte da tutte le parti, dal fans club “Marta Bastianelli” di Lariano che hanno indossato una maglia tricolore, dall’amministrazione comunale di Lariano presente alla manifestazione con il vicesindaco e delegato allo Sport Claudio Crocetta e l’assessore Maurizio Mattacchioni, contenti tutti tra cui il sindaco Maurizio Caliciotti che a nome dell’amministrazione comunale ha diffuso il seguente comunicato: “Le più vive congratulazioni dall’Amministrazione comunale e dall’intera comunità larianese per il prestigioso traguardo raggiunto.” Marta Bastianelli ha voluto ringraziare tutti i tifosi per averla sostenuta e l’appuntamento finale sicuramente sarà il campionato mondiale che quest’anno si svolgerà nello Yorkshire (GB) il 28 settembre.

Claudio Caponera

Please follow and like us:
2