Presentato il nuovo ecografo

AVIS VELLETRI. Sarà a disposizione dei donatori, L’Avis di Velletri rappresenta un centro di autentica eccellenza per l’intero territorio. Nel corso della presentazione il sindaco ha annunciato
che presto partiranno
i lavori per l’ampliamento della struttura

L’Avis di Velletri ha raggiunto un altro importante obiettivo: con l’acquisto di un ecografo di ultima generazione la sede di viale Bruno Buozzi si è dotata di uno strumento indispensabile nell’ambito della prevenzione e della diagnostica. Il nuovo ecografo sarà utilizzato, attraverso un apposito protocollo, proprio all’interno della sede Avis, e sarà a disposizione di tutti i donatori. L’Avis di Velletri, una realtà che da anni continua a dare lustro alla nostra città, rappresenta un centro di autentica eccellenza, in tutto il territorio, capace di raggiungere numeri record: ben quattromila donazioni nell’ultimo anno su di un bacino di 60mila abitanti (si pensi che Roma con i suoi 4 milioni di abitanti ha raggiunto un totale di ottomila donazioni). E’ la testimonianza di una gestione sana e di una spiccata propensione alla donazione da parte della cittadinanza. Sabato vi è stata la cerimonia della presentazione del nuovo ecografo e al fianco del presidente Luciano Rutigliano sono intervenuti il sindaco Orlando Pocci, il consigliere comunale di Gente Nuova Giulia Vega Giorgi (è anche consigliere dell’Avis di Velletri), il dott. Giulio Porta (radiologo ed ecografo), la dott.ssa Daniela Pace (Endocrinologa e docente di ecografia della tiroide), il dott. Renato Anastasi (primario di cardiologia al Paolo Colombo), il dott. Romolo Olivieri (primario del SIMT al Paolo Colombo), la dott.ssa Sharon Silvi (presidente dell’Avis di Anzio) e la dott.ssa Catia Ludovisi (presidente dell’Avis di Lariano). Il sindaco Orlando Pocci, nel dichiararsi orgoglioso della splendida realtà rappresentata dalla sezione veliterna dell’Associazione dei Donatori Volontari di Sangue, ha voluto ricordare la sua personale esperienza quando il proprio figlio, rimasto ferito in un incidente, si salvò grazie al centro Avis veliterno. Anche i dottori presenti hanno lodato l’attività di prevenzione dell’Avis prima di illustrare le caratteristiche del nuovo apparecchio, unitamente alla sua importanza. Nel corso della serata vi è stata anche l’occasione per parlare del progetto di ampliamento della struttura. Proprio il sindaco Orlando Pocci ha assicurato che, terminati gli adempimenti di rito, a breve inizieranno i lavori con i quali i sessanta metri quadri dell’area esterna, attualmente utilizzata come terrazza, saranno utilizzati per guadagnare ben quattro sale (Una con sei postazioni per le donazioni e plasmaferesi, una per emocromi, due come sale visite). Il progetto prevede la copertura dell’esterno con una struttura in legno lamellare curva.

Please follow and like us:
1