La comunità del Quartiere Velletri Est solidale con la famiglia Gallinelli

Falegnameria di via di Cori andata a fuoco. Raccolto un significativo contributo economico attraverso il porta a porta e altre iniziative collaterali. Domenica sera appuntamento alla pizzeria La Forbice

Foto di gruppo dei collaboratori dell’iniziativa di “solidarietà”

Una lodevole iniziativa partita il giorno dopo che il fuoco ha distrutto la sera del 2 settembre scorso l’avviata falegnameria della Famiglia Gallinelli ubicata poco dopo l’inizio della via di Cori,è stata messa in atto dall’intero popolo del quartiere Velletri Est, esprimendosinon a parole, ma con i fatti racchiusi nella “solidarietà”sincera e umana verso coloro che hanno patito il grave danno. L’idea di raccogliere alcuni fondi è partita dalla palestra Elia, gestita dai fratelli Dorigo, attivitàche si trova nelle vicinanze del laboratorio di falegnameria andato a rogo. Con il sostegno organizzativo del comitato Velletri Est con in testa il presidente Carlo Lungarini e del figliolo Marco, le porte delle abitazioni del quartiere si sono aperte alla richiesta di elargire un pur modesto contributo economico da devolvere alla famiglia Gallinelli. Un’altra iniziativaallestita su due piedi si è svolta la sera di sabato 21 presso la parrocchia San Giovanni Battista. In questo luogo di fede e di solidarietà cristiana, poco dopo le ore 19,00, un braciere ha incominciato a fare il suo “lavoro” di cottura di salcicce, fette di pancetta e“bruschettare” panini per essere imbottiti. Per degustare tutto, comprese le bevute, è stato sufficiente dare una offerta in denaro. La temperatura gradevole della serata ha armonizzato le vecchie amicizie presenti e quelle nuove che si sono avvicinate per la prima volta a tale evento. Anche due amministratori locali, quali l’assessora Romina Trenta e il pari grado Romano Favetta hanno dato il loro importante contributo economico. Il loro gesto, accumunato a quello di tutti quelli convenuti è stato salutato da un grande applauso quando don Andrea Pacchiarotti, parroco della parrocchia, ha svuotato la cassettina delle offerte e contato gli euro raccolti. Al termine della conta la somma raccolta è stata pari a 1277 euro che sommati a quelli raccolti presso le abitazioni, pari a 1030 euro, hanno fatto una cifra totale di 2307 euro. Questo piccolo ma significativo gruzzoletto di soldi è stato consegnato nelle mani di un emozionatoPaolo Gallinelli, presente a nome di tutta la sua famiglia. Un altro momento di solidarietà ci sarà domenica prossima, 2 ottobre, presso la rinomata pizzeria La Forbice di Stefano Cioccari. Siamo certi che anche qui ci sarà una importante partecipazione di gente. Chiudiamo con il ringraziamento del presidente Carlo che rivolto a tutti gli sponsor: “Sono grato alla Angeloni Supermercati, Risparmio Carni, la norcineria De Angelis di piazza Mazzini, Fabio Deserti, la macelleria di Osvaldo Di Vito e la norcineria Marinelli di viale Oberdan. Anche i loro gesti concreti sono atti di solidarietà unici”.
Spartaco Lamberti

Please follow and like us:
1