Aperti al pubblico i presepi realizzati dalle Associazioni

Lunedì 23 dicembre

Lunedì 23 Dicembre sono stati aperti al pubblico i presepi preparati dai comitati di quartiere e come era prevedibile non sono mancate le sorprese. Ogni quartiere ha curato il più piccolo particolare tanto da far rivivere ciò che avvenne 2000 anni fa. Anche quest’anno alcuni comitati sono stati costretti a tirare le redini a causa dei mancati finanziamenti e la non garanzia di adeguate misure di sicurezza da parte del comune. In ogni modo alcune associazioni e comitati di quartiere coordinati dall’assessorato alla cultura del Comune di Lariano, sono stati in grado di rispettare l’appuntamento.


Prima di tutto è stato organizzato un programma ricco di festeggiamenti che ha coinvolto decine di cittadini poi è stata curata la localizzazione delle varie rappresentazioni. Alle ore 16,30 in punto, come era nelle previsioni da piazza Santa Eurosia è partito un bus navetta con a bordo diversi amministratori che hanno proceduto, accompagnati dalle note della Gruppo Strumentale di Lariano, all’apertura ufficiale di tutti i Presepi. Rispetto agli anni scorsi è stato modificato il tragitto: prima si è provveduto ad inaugurare il presepe all’interno della chiesa di Lariano poi, la carovana accompagnata da Padre Domenico Aiuto che impartiva le benedizioni, ha inaugurato il presepe costruito dal Comitato Valle Blasi in piazza Ugo La Malfa e a seguire l’inaugurazione del presepe preparato dall’Associazione Madonna del Buon Consiglio a fianco della chiesuola dove è custodita l’immagine della Madonna del Buon Consiglio, a seguire la piccola rappresentazione preparata dal Comitato di Colle Cagioli che, nonostante le difficoltà non a voluto mancare all’appuntamento, molto curata la rappresentazione realizzata in Via Roma costruita dal Signor Giorgio Polverini, un’opera costruita interamente con elementi in sughero, poi la benedizione della piccola rappresentazione realizzata in località Colle Paccione. Alle ore 19,00, infine, l’appuntamento in località Ara di Norma dove il comitato ha presentato una originale rappresentazione che ha destato prima curiosità e poi meraviglia per il significato che rappresenta. Il titolo dell’opera ideata dal concittadino Giulio Petrilli che si è avvalso della collaborazione di alcuni membri del comitato ha un titolo che incuriosisce: “ Il presepe in gabbia” a lato viene data la spiegazione del perché del titolo…. Un segnale rivolto a tutti.
Il Sindaco Maurizio Caliciotti, che ha presieduto tutte le inaugurazioni, si è dichiarato molto soddisfatto per l’alto grado di professionalità espresso dai comitati nelle loro rappresentazioni. Ha colto anche l’occasione per fare auguri vivissimi di prosperità a tutte le famiglie di Lariano. La delegazione guidata dal sindaco, era accompagnata dal parroco Padre Domenico Aiuto che ha benedetto tutte le rappresentazioni e da un gruppo di amministratori tra cui gli assessori , Fabrizio Ferrante Carrante, Maurizio Mattacchioni e il Vice sindaco Claudio Crocetta. Venite dunque a visitare i presepi di Lariano che saranno aperti al pubblico fino al 6 Gennaio giorno dell’Epifania. Nel corso della settimana si sono svolti gli appuntamenti programmati dalla amministrazione Comunale di Lariano a partire da Sabato 28 Dicembre in piazza Santa Eurosia con spettacoli musicali e esibizione di funamboli e stand gastronomici. Domenica 5 Gennaio a partire dalle ore 17,00 sfilate dei pasquellari lungo le vie principali della città e per finire Lunedi 6 Gennaio alle ore 15,00 in piazza Santa Eurosia arrivo della Befana in Carrozza con i re magi a cavallo.
Colgo l’occasione, infine, per augurare a tutti i nostri lettori Buon Anno.


Claudio Caponera

Please follow and like us:
0
20