VELLETRI. Ricordiamo il prof. Enrico Mattoccia

Si è spento presso la propria abitazione il 30 dicembre all’età di 83 anni

Da qualche giorno la Comunità di Rocca Massima piange la scomparsa del Prof. Enrico Mattoccia. Al dispiacere della perdita si aggiungono quanti hanno avuto l’opportunità di condividere con Enrico le tantissime manifestazioni culturali svolte ovunque, anche a Velletri.
Il prof. Mattoccia, dopo il conseguimento della laurea in lettere, ha insegnato a Santa Venerina (Catania) dove ha ricoperto anche il ruolo di Direttore. Tornato a Roma, dopo un brevissimo periodo nella Capitale, ha avuto la cattedra prima a Colleferro e poi a Velletri. Legato in modo molto affettivo alla città di Rocca Massima, paese di origine della sua famiglia, è stato tra i fondatori dell’Associazione Culturale “Mons. Giuseppe Centra”, offrendo un notevole apporto culturale, prima come vice presidente dal 2004 al 2007 e, successivamente, presidente dal 2008 al 2017.

SONY DSC


Nella collana “I sentieri della memoria”, edita dall’Associazione, ha pubblicato quattro libri per celebrare l’opera di importanti personalità di Rocca Massima che hanno dato lustro al paese: “L’alta impresa”, “Mons. Giuseppe Centra”, “Adelaide Centra”, “Annunziata Bisogni Foschi”. In occasione degli 800 anni di fondazione di Rocca Massima, ha scritto un opuscolo sulla figura di Papa Innocenzo III°. In segno di riconoscenza per i suoi grandi meriti verso l’Associazione “Centra”, i soci, al termine del suo mandato, gli hanno conferito il titolo di presidente onorario.
Enrico Mattoccia resterà sempre nel cuore di tutti, avendo collaborato, con competenza e professionalità con tutte le Associazioni del territorio, lasciando un segno indelebile della sua cultura e alto senso delle istituzioni.

Please follow and like us:
0
20