“Tifiamo Velletri, grazie ad Arcigay Castelli Romani per la candidatura”

Lazio Pride, il consigliere Zaccagnini soddisfatto

Velletri è la città dei Castelli Romani candidata ad ospitare il Lazio Pride 2020. Una gran bella notizia che conferma il ruolo che la nostra città riveste in ambito regionale.
Una straordinaria occasione di crescita collettiva, sia dal punto di vista socio culturale che dal lato economico turistico.
Il Pride infatti, che nel Lazio è arrivato alla sua quinta edizione, è in grado di coinvolgere migliaia di persone provenienti da tutta la Regione, pronte a riversarsi festanti nei centri delle città ospitanti, per rivendicare con orgoglio la difesa dei diritti di tutti. In questo senso Velletri, da sempre città aperta e accogliente, può fare la sua parte.
Se vinceremo questa gara a tre con le altre città del Lazio candidate, sono sicuro che ciascuno di noi saprà dare il proprio contributo prezioso per la riuscita della manifestazione. A cominciare dall’amministrazione comunale, sulla falsa riga del supporto che la Regione Lazio garantisce da cinque anni, fino ad arrivare alle attività commerciali che vorranno partecipare a rendere più colorato il tratto di città che verrà scelto come percorso per la sfilata.
A chi invece già in queste prime ore si sta dimostrando reticente ad ospitare il Pride, sfoggiando una visione miope, riduttiva e deleteria per la vita di una città come la nostra, consiglio di starsene a casa insieme agli omofobi.
Noi tifiamo Velletri e siamo pronti ad attraversarla con orgoglio, festanti e colorati, insieme al movimento LGBT del Lazio, per far vincere la voglia d’amore e rivendicare diritti e libertà.
Grazie quindi ad Arcigay Castelli Romani per l’opportunità che ci ha voluto dare candidando Velletri come città ospitante.

Please follow and like us:
0
20