VELLETRI. “Striscione viva i Partigiani, una becera provocazione”

Ricordo delle Foibe

<<Lo striscione VIVA I PARTIGIANI è comparso pochi minuti dopo lo svolgimento della commemorazione del 10 febbraio, affisso a poche decine di metri dalla targa che a Velletri ricorda i martiri e gli esuli istriani e giuliano dalmati, vittime della pulizia etnica del maresciallo comunista Tito.

Questo ennesimo gesto provocatorio dimostra che c’è ancora molto da fare per mettere a tacere chi da sempre, in nome dell’ideologia comunista, nega o peggio, giustifica, lo sterminio e la diaspora dei nostri connazionali dei confini orientali.

Negazionisti coperti e tollerati dalla mancata condanna ufficiale della Sinistra politica, che non vuole fare i conti con la sua colpa storica di avere nascosto per tutto il Novecento la tragedia delle Foibe.>> Così in un comunicato Giancarlo Righini, consigliere di Fdi alla Regione Lazio, Chiara Ercoli, capogruppo di Fdi al Comune di Velletri, Cristian Simonetti, portavoce di Fdi Velletri.

Addetto Stampa Fdi: Luca de Angelis

Please follow and like us:
0
20