Malato esce dalla quarantena e va a spasso con il cane

l destino del paese è nelle mani degli stessi italiani, i quali, ai sensi di un decreto a cui viene aggiunto un pezzetto in a più a settimana e funzionante questo in base al buon senso che molti purtroppo non hanno, potrebbero uscire di casa solo quando vi sia l’estrema necessità o per motivi lavorativi.
Altro discorso per chi è malato, il quale non ha alcuna possibilità di uscire di casa. Tutti sappiamo quali comportamenti adottare, la tv ci bombarda quotidianamente, eppure ad oggi vi sono più denunciati che malati di Coronavirus, secondo le stime del Ministero dell’Interno.
Uno degli ultimi gravi casi in cui un cittadino è stato sorpreso a spasso è avvenuto ad Anzio.
Si tratta di un sessantenne il quale aveva portato il cane a scorrazzare sulla bella spiaggia di Nerone. Fin qui l’atto potrebbe sembrare poco grave, in fondo sul litorale non c’era nessuno. In realtà l’uomo non avrebbe avuto alcuna giustificazione per uscire dalla sua abitazione poiché lui e la moglie sono stati pochi giorni prima dichiarati affetti da Coronavirus. I carabinieri intervenuti sulla spiaggia a verificare le generalità dell’uomo, rischiando anche il contagio, sono rimasti sorpresi dal menefreghismo di quest’ultimo che, tra l’altro, non indossava nemmeno la mascherina.
Dopo aver riaccompagnato a casa l’anziano, i militari lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica e rischierà fino a tre anni di carcere.


S.L de Simone

Please follow and like us:
0
20