I cittadini chiamano e il sindaco risponde

Diretta Facebook di martedì 21 con il primo cittadino di Velletri

Come ha affermato il sindaco, diverse sono le iniziative poste in essere o che sono in cantiere per affrontare i prossimi giorni anche in prospettiva di quella che sarà la fase 2 dell’emergenza.

Sono state emanate due ordinanze, la n.99, che il giorno domenica 26 impone la chiusura di tutte le attività commerciali ad esclusione di farmacie, parafarmacie, tabaccai ed edicole (che si aggiunge così all’ordinanza regionale dal medesimo contenuto ma relativa a sabato 25 Festa della Liberazione) e la n.100 che vieta l’esposizione di frutta e verdura fuori dai locali di vendita. In aiuto dei più bisognosi stati rafforzati gli uffici preposti alla distribuzione dei buoni spesa, ne arrivano 200 al giorno; numerose sono le domande anche di coloro però che non ne hanno diritto o che hanno sbagliato a compilare il modulo di richiesta. Sui buoni affitto invece è attualmente in corso la ricezione delle apposite domande che verranno verificate e inviate alla regione, essendo tale tipologia di buono una forma di contributo a rimborso che la Regione Lazio conferirà al comune di Velletri.

È stato avviato il progetto “Closed”, una iniziativa indirizzata alla vendita di opere d’arte con lo scopo di ricavarne fondi che verranno utilizzati dalla Protezione Civile per l’acquisto di alimenti per i cittadini bisognosi. È stato firmato l’accordo con i sindacati per assegnare gli stipendi alle famiglie garantendo a ripresa dei servizi assistenziali, divenendo Velletri di fatto il primo comune a dare applicazione alla delibera regionale che prevedeva tale possibilità.

Un ringraziamento che il sindaco vuole rivolgere, anche a titolo personale, va a tutti quei lavoratori essenziali, tutti coloro che nei vari settori hanno continuato a garantire quei servizi fondamentali per la popolazione, da chi lavora nei supermercati fino a coloro che operano negli uffici che gestiscono i buoni spesa. Un altro tema che interessa buona parte della cittadinanza, in particolar modo coloro che studiano o lavorano a casa dal proprio pc, riguarda proprio la connessione internet. Il comune, come afferma il sindaco, solleciterà gli addetti ai lavori affinché venga cablata tutta la città con la fibra ottica. Per quanto riguarda una grande tradizione della nostra città, la Madonna delle Grazie, la novità di quest’anno è che purtroppo non potrà essere svolta l’annuale processione dei ceri.

In cantiere alcune idee con il Vescovo che potrebbe officiare una funzione religiosa online o in filodiffusione in via del tutto inedita. In merito al futuro delle società sportive, il sindaco ammette che per ora il governo non ha ancora emanato delle linee guida per la richiesta di finanziamenti, pertanto sul futuro di questo settore non vi sono ancora certezze su cui fare affidamento.

Di seguito le domande che i cittadini hanno rivolto al sindaco nella seconda parte della diretta.


Ritiene se non sia il caso di fare un’ordinanza che obblighi all’uso delle mascherine?
Avevo pensato ad emanare un’ordinanza simile, anche le opposizioni hanno spinto in tal senso ma non ho preso tale decisione per evitare di svantaggiare chi, non per volontà ma per effettiva scarsità di risorse, non sia riuscito a procurarsi mascherine e guanti. Aspetteremo che la situazione si normalizzi per il reperimento di queste, poi penseremo a quali scelte in merito prendere.


Ci sono novità per quanto riguarda gli affitti delle attività?
Ancora non ci sono novità ma stiamo sollecitando l’ANCI affinché si prendano provvedimenti in sostegno delle attività commerciali.


Sul 5G, ci può dire qualcosa? Siamo preoccupati per la nostra salute.
Sul 5G non ci sono lavori attualmente in corso sul territorio e le operazioni che i cittadini hanno notato presso le antenne telefoniche sono relativi al miglioramento delle frequenze 4G. È bene pensare anche a quei concittadini che non riescono a lavorare o a studiare a causa della mancanza o scarsità del segnale internet. La società del futuro guarda alla tecnologia ed al rafforzamento di questa. Vedremo in futuro se esistono effettivamente degli svantaggi, verranno comunque discussi con la cittadinanza in tal caso.


Perché nella nostra regione non è stato istituito un bonus figli minori?
Lo solleciteremo alla Regione Lazio ai nostri referenti affinché venga istituito tale tipologia di bonus.


Quando riaprirà il cimitero?
Purtroppo non abbiamo una risposta in questo caso. È difficile per tutti noi non andare a trovare i nostri defunti. Per ora dovremo aspettare il 4 maggio. Intanto abbiamo cercato di dare un segno tangibile di rispetto ai nostri cari con l’arcobaleno di fiori posto all’entrata del cimitero e senza dubbio da lassù capiranno le motivazioni della nostra assenza.


Quando riaprono i parrucchieri?
Attendiamo le disposizioni del governo. Sicuramente con le dovute precauzioni e per appuntamento verranno riaperti dopo il 4 maggio.


La rotatoria di Santa Maria dell’Orto, quando iniziano i lavori?
Nei giorni scorsi sono state prese alcune misure da parte dei tecnici. L’ispettorato all’agricoltura inoltre dovrà provvedere a richiedere l’autorizzazione all’espiantazione delle piante d’ulivo con tutti i certificati che tale operazione necessiti. Si possono considerare quindi già avviati.


Potremo fare anche qui la spesa con il sistema dell’ordine alfabetico o del capofamiglia?
Questa iniziativa è stata posta in essere da vari sindaci e senza brillanti risultati. Oggi si può continuare a fare la spesa senza tale sistema. Le file si sono affievolite e la situazione ai supermercati si è normalizzata.


Bar e ristoranti quando possono tornare a lavoro?
I nostri contatti vicini al governo ci dicono che questi potranno riaprire dopo il 4 maggio. Sicuramente ci saranno nuovi modi di andare a prendere il caffè o a cena fuori, ci saranno distanze da rispettare e regole nuove a cui abituarci.


Possiamo addobbare le finestre per la festa della Madonna?
Sarebbe molto bello addobbare la città, anzi, lanciamo proprio questa bella iniziativa per rendere la città più bella e per dimostrare alla Madonna stessa di esserle vicini pur non potendo festeggiarla come sempre.


Possiamo andare ad effettuare piccoli lavori di manutenzione in campagna?
Certamente, si può andare nel proprio terreno o nel proprio orto massimo una, due volta a settimana e da soli.
Perché ci sono persone che hanno ricevuto il bonus partite iva e chi no?
Purtroppo non dipende dai comuni, credo però che tutte le domande verranno esaurite, probabilmente è una questione di tempistiche.


Il 26 aprile le pizzerie da asporto dovranno restare chiuse?
Assolutamente no, le pizzerie d’asporto potranno continuare a lavorare e a svolgere il loro servizio a domicilio.


Si può prendere appuntamento con la Volsca per smaltire i rifiuti come gli sfalci?
Si, si può chiamare la Volsca ambiente che verrà a ritirare 5 o 6 sacchi per abitazione.


Verrà mantenuto il punto nascita?
Noi solleciteremo la riapertura del punto nascite del nostro ospedale. Il direttore Mostarda però ci ha garantito il ritorno alla normalità e la riapertura di questo al termine dell’emergenza.


Quando riaprono gli uffici anagrafe?
I servizi si possono richiedere anche da casa. Le scadenze, come quella della carta d’identità, sono state comunque prorogate.


Vengono monitorati i contagiati dal Covid19?
Non dal comune ma dall’Asl che giornalmente effettua dei report.


Quando riaprono le scuole? Saranno sanificate prima dell’aperture?
Come ogni anno le scuole saranno sanificate. Sicuramente a settembre riapriranno ma non con classi di 25 30 alunni ma di 15. Le scuole situate in campagna non chiuderanno proprio per cercare di mantenere distanze e numeri che possano garantire condizioni di sicurezza tra gli studenti.
Sisto Lucio de Simone

Please follow and like us:
0
20