Ferrovia Roma-Velletri. Rimborsi agli abbonati a causa del Covid 19

Siamo alla fase 3. Forse possiamo affermare che il peggio è passato anche se bisogna ancora osservare tutte le cautele necessarie per il contenimento del Covid. Per ciò che riguarda la circolazione ferroviaria siamo tornati alla “normalità”, nel senso che è stata ripristinata la circolazione ordinaria dei convogli pur mantenendo il protocollo sanitario. Discorso diverso per quanto riguarda il rimborso degli abbonamenti, pubblicizzato anche dagli annunci sonori a bordo dei treni.

A quanto ci risulta, ad oggi Trenitalia ha provveduto solo per quanto riguarda i titoli mensili dell’Alta Velocità emettendo su richiesta del cliente un bonus da utilizzare entro un anno. Invece per gli abbonamenti Intercity si attendono le disposizioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e non si comprende il motivo per cui non sono ancora state emanate. Per il trasporto regionale, infine, che riguarda milioni di pendolari si è in attesa delle disposizioni delle rispettive regioni (solo alcune le hanno emanate). La situazione non cambia per quanto riguarda il trasporto pubblico su gomma, anzi, nella nostra Regione, secondo l’URP (Ufficio per le Relazioni con il Pubblico) “le aziende erogatrici dei servizi di trasporto ferroviario o di trasporto pubblico locale procedono al rimborso degli aventi diritto”, offrendo diverse modalità: 1) Emissione di un voucher di importo pari all’ammontare del titolo di viaggio da utilizzare entro un anno. 2) Prolungamento della durata dell’abbonamento per un periodo corrispondente a quello per cui non ne è stato possibile l’utilizzo. La richiesta, sempre secondo l’URP va presentata all’Azienda che ha emesso il titolo di viaggio.

Pare invece che ATAC risponde che pur essendo in presenza di un decreto di carattere generale, ancora non vi è quello di attuazione a livello regionale. In definitiva la Regione Lazio sostiene che i titoli possono essere rimborsati, ATAC invece lamenta una presunta mancata applicazione a livello regionale. Nel mezzo gli utenti, che al di là dei cronici disservizi, sono ancora in attesa di conoscere quando potranno ricevere l’agognato rimborso.

Please follow and like us:
0
20