Bonus telefono. Cos’ è come funziona e come ottenerlo

di Redazione

Tra le modifiche previste alla legge di Bilancio, il bonus telefono che prevede la possibilità di ricevere un cellulare, con annesso abbonamento a Internet, in comodato d’uso gratuito per un anno. Per richiederlo occorre SPID, il Sistema pubblico di Identità Digitale. Ecco tutti i dettagli

Bonus telefono. Cos’è, come funziona e come ottenerlo

L’anno 2020 appena concluso ha evidenziato un importante divario digitale all’interno del territorio italiano. L’emergenza Covid ha ulteriormente allargato queste differenze, sia per il ricorso forzato a strumenti digitali come lo working e Didattica a Distanza, sia per aver di fatto escluso i meno abbienti da alcuni bonus governativi, disponibili solo tramite l’uso di app e siti web istituzionali.

Il bunus telefono nasce proprio con lo scopo di ridurre questo gap digitale agevolando l’accesso a Internet tramite smartphone delle famiglie a basso reddito.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul bonus telefono, cos’è, come funziona e come ottenerlo.

Cos’è il Bonus Telefono?

Il bonus telefono, o più specificatamente il “kit digitalizzazione” è un nuovo bonus governativo inserito nei nel pacchetto degli emendamenti alla legge di bilancio 2021, approvati dalla Commissione Bilancio della Camera.

Il bonus telefono prevede la possibilità di ottenere:

  • Un telefono smartphone in comodato gratuito per un anno.
  • La connessione Internet per un anno.
  • L’App IO preinstallata.
  • Un abbonamento online a due organi di stampa.

Un vero e proprio kit riservato alle famiglie meno abbienti per agevolare la digitalizzazione e l’utilizzo dei nuovi strumenti digitali destinati a prendere sempre più campo.

All’interno del dispositivo concesso in comodato d’uso sarà presente l’App io , l’applicazione ufficiale dei servizi pubblici, già necessaria per ottenere il bonus bancomat (cashback) e il bonus vacanze e che diverrà presto indispensabile per tutti i rapporti con la Pubblica Amministrazione.

Come funziona il bonus telefono: i requisiti

Il bonus telefono è destinato ai nuclei familiari con un reddito Isee non superiore a 20mila euro annui che non sono titolari di un contratto di connessione internet e di un contratto di telefonia mobile.

Potrà beneficiare del kit “kit digitalizzazione” solo un solo membro di ogni nucleo familiare.

Sappiamo già che il bonus telefono non sarà disponibile per tutti coloro che ne hanno diritto: per la misura infatti sono stati stanziati 20 milioni di euro per il 2021, cifra sufficiente per distribuire all’incirca 200mila smartphone con i relativi abbonamenti internet quando la platea dei potenziali beneficiari si aggira attorno a due milioni di famiglie.

Come richiedere il bonus telefono

Per richiedere il bonus telefono sarà necessario avere SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale destinato a diventare la futura chiave di accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Leggi anche “SPID. A cosa serve e come richiederlo gratis”

Per ottenere le proprie credenziali SPID, basta rivolgersi a Register.it e seguire i vari step per l’identificazione in modo semplice e sicuro.

Riassumendo, il bonus telefono è concesso ad un solo soggetto per nucleo familiare e per richiederlo occorre:

  • Un ISEE inferiore ai 20.000 euro.
  • Non avere nessun contratto di connessione internet su linea fissa o mobile.
  • Avere le proprie credenziali SPID

Le regole più dettagliate per accedere al bonus telefono verranno chiarite da un apposito decreto del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, con un provvedimento che dovrebbe arrivare entro 60 giorni dalla data in cui la manovra entrerà ufficialmente in vigore.

Please follow and like us: