Banche: “In arrivo ecatombe per i cittadini, Conte si svegli e alzi la voce in Europa”

Entrate in vigore le nuove norme sul credito, che etichettano come “insolventi” chiunque abbia un minimo scoperto sul conto

Giorgia Meloni si è nuovamente pronunciata in merito alle nuove regole Eba, per le quali ha manifestato pieno disaccordo (come già precisato in una intervista), accusando il Governo di mancato intervento per evitare un disastro annunciato:

Oggi entrano in vigore le nuove regole EBA sul credito: uno scoperto minimo sul conto sarà sufficiente per essere segnalati alla centrale dei rischi come cattivi pagatori. Un’ecatombe per cittadini e imprese già piegati dal Covid, che sommergerà le banche di nuovi crediti deteriorati e provocherà una nuova stretta del credito. Fratelli d’Italia chiede da settimane di scongiurare questo disastro annunciato, ma il commissario all’Economia Gentiloni e il Governo Conte non hanno fatto nulla per chiedere quantomeno un rinvio di queste norme. Ignorati anche gli appelli delle associazioni di categoria. Noi continueremo la nostra battaglia contro queste regole scellerate, stabilite prima della pandemia e che avranno un impatto devastante sulla nostra economia. L’Esecutivo Conte si svegli e alzi la voce in Europa”.

Please follow and like us: