Bonus famiglia 2021: panoramica generale. Sono tanti e diversi, ma sono validi solo fino al 31 dicembre 2021.

di Redazione


I sussidi per le famiglie sono sempre esistiti, a seguito della pandemia e quindi delle difficoltà economiche che molte famiglie si sono trovate ad affrontare, il Governo ha incrementato il ventaglio dei bonus famiglia 2021, offrendo sussidi ai nuclei familiari, specie se con bambini.

Poiché è facile fare confusione, ecco una lista dei bonus famiglia 2021

  • assegno unico figli 
  • bonus genitori single
  • bonus asilo nido
  • bonus mamme domani
  • bonus bebè
  • congedo paternità

Assegno Unico Figli

A seguito della Legge di Bilancio 2021, è stata introdotta momentaneamente un’alternativa all’Assegno Unico Universale. Questo entrerà infatti in vigore nel 2022 e comprenderà tutti i bonus famiglia.

L’assegno unico figli è rivolto ai nuclei familiari con figli minori di 18 anni a carico. E può essere richiesto se si rientra in una delle seguenti categorie:

  • lavoratori autonomi
  • disoccupati
  • coltivatori diretti, coloni e mezzadri
  • titolari di pensione da lavoro autonomo
  • nuclei che non possono percepire gli ANF (Assegno Nucleo Familiare) per mancanza di requisiti

Il valore dell’assegno unico figli è legato all’ISEE e al numero di figli a carico. In caso di nuclei con più di due figli è previsto un incremento del 30%. In caso, invece, di figli disabili, la maggiorazione dell’importo dell’assegno unico è pari a 50 euro. 

Bonus Famiglia 2021: genitori single

In caso di nuclei familiari monoparentali e monoreddito (un solo genitore), a seguito del Decreto Sostegni Bis, è stato introdotto il bonus genitori single. 

L’importo spettante può arrivare a 500 euro, ma si sta attendendo il decreto attuativo per meglio comprendere i requisiti richiesti e i parametri per il calcolo dell’importo spettante, oltre alle modalità di presentazione della domanda.  

Bonus Asilo Nido

Il Bonus Asilo Nido è un incentivo rivolto ai nuclei familiari con bambini piccolicon età compresa tra i 0 e i 3 anni. Per l’ottenimento dell’importo spettante è necessario presentare l’ISEE. Questo poiché sulla base dei parametri dell’importo del nucleo famigliare, sono determinate le rateizzazioni delle somme di questo bonus famiglia 2021. 

Nello specifico, queste sono le fasce e i relativi importi:

  • ISEE fino a 25.000 euro, bonus nido per un importo totale massimo pari a 3.000 euro
  • ISEE tra 25.001 e 40.000 euro, bonus nido per un importo totale massimo pari a 2.500 euro
  • ISEE oltre i 40.000 euro, bonus nido per un importo totale massimo pari a 1.500 euro

La domanda deve essere presentata per via telematica, direttamente dal sito delll’INPS per mezzo di un modello precompilato. 

Bonus Famiglia 2021: Mamme Domani

Senza obbligo di ISEE, è possibile richiedere un altro binus famiglia 2021. Il Bonus Mamme Domani è un contributo che avrà vita fino al 31 dicembre 2021, per poi essere inglobato nell’Assegno Unico Universale. 

Il Bonus Mamme Domani è anche noto come Premio Nascita, e consiste nell’erogazione di 800 euro per le neomamme. Tale sussidio speta sia in caso di parto, sia in caso di adozione. 

Bonus Bebè

Si tratta di uno dei bonus famiglia 2021 per i quali non è necessario l’ISEE, anche se consigliato. Esso è riservato ai nuclei famigliari che hanno dato il benvenuto a un nuovo bambino nel corso del 2021 (sia per parto, sia per adozione). L’importo spettante è legato al reddito, pertanto è consigliabile presentare anche l’ISEE minorenne. Nello specifico, la somma di riferimento è determinata come segue:

  • 160 euro al mese per ISEE fino a 7.000 euro
  • 120 euro al mese per ISEE tra 7.000,01 e 40.000 euro 
  • 80 euro al mese per ISEE oltre i 40.000 euro

La richiesta di questo bonus famiglia 2021 deve essere presentata entro 90 giorni dal momento della nascita o adozione, e non è prevista l’erogazione delle somme relative alle mensalità perse. 

Congedo paternità

I neo papà hanno diritto a usufruire del congedo di paternità per 10 giorni continuativo o a più riprese. Il congedo deve essere richiesto entro i 5 mesi dalla nascita o dall’adozione del bambino.  Questo bonus famiglia 2021, non influisce sui giorni di maternità facoltativa riservati alla madre, ma si tratta di un beneficio obbligatorio  per il quale il lavoratore ha diritto al 100% dell’intera retribuzione. 

La richiesta del congedo paternità può avvenire secondo due modalità:

  • indennità pagata dal datore di lavoro

le date che si vogliono utilizzare come congedo paternità devono essere comunicate all’azienda almeno 15 giorni prima

  • indennità pagata dall’INPS

in questo caso occorre presentare la domanda direttamente all’INPS per via telematica. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rome (Italy)
Oggi
Pioggia
Vento : 6 km/h
Umidità : 91%